Ha riaperto nella notte il pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli di Napoli, chiuso nel tardo pomeriggio di venerdì per permettere le operazioni di sanificazione dei locali dopo il passaggio di un paziente positivo al Covid-19. L’uomo era recato in ospedale per altre patologie e solo in seguito ha scoperto di essere positivo al virus. A differenza di quanto si era inizialmente appreso, la chiusura non è stata quindi dettata da un boom di contagi.

“Al fine di evitare di generare allarmismi – si legge in una nota dei vertici del Cardarelli – si precisa che le operazioni di sanificazione delle aree del pronto soccorso non sono state dettate da un elevato numero di pazienti risultati positivi al Covid-19, ma dall’esigenza di garantire la massima sicurezza dei degenti e degli operatori sanitari a causa del passaggio, come in questo caso, di un paziente risultato successivamente positivo negli ambienti del pronto soccorso”. Come ulteriore misura di sicurezza, sono stati prescritti a tutto il personale dei test rapidi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Batterio killer tra i neonati a Verona, la mamma di Nina: “In quell’ospedale è successo di tutto, hanno insabbiato”

next
Articolo Successivo

Berlusconi positivo, gli esami e la speranza di rientrare a casa subito dopo: così si è deciso il ricovero dell’ex premier al San Raffaele

next