Là dove c’era il red carpet ora c’è un muro. Alla 77esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia la passerella dei divi non si potrà più vedere dal vivo. Niente assembramenti per sfiorare lo sguardo delle star. Le rigidissime misure anti Covid cancellano il glamour del primo festival mondiale di cinema post lockdown iniziato poche ore fa con il film d’apertura, Fuori Concorso, l’italiano Lacci. Il red carpet si svolgerà dietro al muro ad uso esclusivo degli accreditati tv e web.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival del cinema di Venezia, la prima spettrale proiezione: poche decine di persone sedute nella immensa sala del PalaBiennale

next
Articolo Successivo

Mostra del Cinema di Venezia 2020, Lacci di Daniele Lucchetti sarà un piacere perfino tornare a vederlo in sala

next