La nuova frontiera dei videoclip musicali è su PornHub? Già alcuni artisti come Salmo e Immanuel Casto in passato avevano rilasciato i loro video sulla piattaforma di contenuti pornografici più famosa al mondo (pur senza sfociare nella nudità). Ma ora c’è chi si è spinto oltre. Il trapper Vieri Igor Traxler, in arte VillaBanks, ieri sera ha sorpreso tutti rendendo pubblica la sua ultima traccia proprio sulla piattaforma di cui sopra. Contrariamente agli altri, però, il buon vecchio Vieri è stato più esplicito. Il ventenne ha infatti deciso di mostrare le sue parti intime mentre fa “all’ammore” e si destreggia con non una ma ben ragazze.

Un vero e proprio sextape mascherato da videoclip senza troppe censure. Il tutto mentre canta versi ricchi di poesia (sì, insomma…) come “non riesco a scegliere / finisco a letto con tutte e tre” e altre frasi irripetibili. Il suo pubblico, composto perlopiù da giovanissimi, sembra aver apprezzato. Infatti il video in poche ore ha superato le 50mila visualizzazioni. E i commenti sono tutti dalla sua parte: “Grande Villa rivoluzionario”, “Quello che tutti si aspettavano ma nessuno voleva veramente vedere”, “Hai cambiato le regole del game”, oltre ai complimenti sulla sua prestazione (sic!).

Ma chi è VillaBanks? Nato e cresciuto vicino a Lione, poi sbarcato a Firenze e Milano, è uno degli artisti più chiacchierati degli ultimi mesi. Entrato da poco nel roster di Virgin Records (Universal Music Italia), il giovane classe 2000 continua a macinare numeri da record. A maggio i suoi primi due dischi contavano oltre 30 milioni di stream. È diventato celebre anche grazie alla canzone “Chupa Chupa”, che con il verso “per una notte volevo sentirmi scemo e allora pum pum pum pago tutto, senza pagare glielo butto” è diventata virale su TikTok.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ed Sheeran annuncia: “È nata mia figlia Lyra Antarctica”. Poi lancia un appello

next
Articolo Successivo

In vendita la villa di Alberto Sordi a Castiglioncello: vale 6 milioni di euro

next