La Sicilia non può essere invasa dai migranti ma dai mafiosi sì. È ormai evidente che il Covid non sia solo un virus ma uno strumento utilizzato per fini politici. L’ultimo ad adoperare il Virus è Nello Musumeci, il governatore siciliano, che ha emanato una ordinanza in cui vieta l’ingresso, il transito o la sosta “ per ogni migrante che raggiunga l’isola”.

Questa volontà nasce, spiega nel documento, dal fatto che allo “stato non è possibile garantire la permanenza nell’Isola nel rispetto delle misure sanitarie di prevenzione del contagio“.

Ma su Facebook Musumeci, annunciando l’ordinanza, spiega che la Sicilia “non può essere invasa, mentre l’Europa si gira dall’altra parte”. Quindi la questione è l’invasione degli immigrati? O è solo il Covid? O il Covid serve a giustificare una politica totalmente contraria ai migranti? Probabilmente è l’ultima, tanto che a fare il plauso a Musumeci è Salvini che lo ringrazia da Foggia.

Questo tipo di politica, fatta sui miserabili, è quella del “capro espiatorio”. Serve a parlare alla pancia dei siciliani, in questo caso. A dire a questi che il problema non sono la gestione del Covid, la mafia mai definitivamente sconfitta ( che, questa sì, ha invaso l’isola) e né i problemi infrastrutturali che lasciano la Sicilia indietro rispetto al resto d’Italia. “L’altro”, dai connotati fisici differenti, è sempre il colpevole di tutto.

Cascare ancora in questo tranello ritarda solo la presa di coscienza delle colpe reali da parte della società civile.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Lavoro, Bertinotti: “Regressione a condizioni precedenti il movimento operaio crea la voragine della precarizzazione della vita”

next
Articolo Successivo

Vaccino covid, parte la sperimentazione allo Spallanzani. Zingaretti: “Giornata importante per scienza italiana”

next