L’ex moglie del fondatore di Amazon Jeff Bezos, MacKenzie Scott, ha donato 1,7 miliardi di dollari in beneficenza nello scorso anno, ovvero dopo il suo divorzio miliardario. Donazioni che sono arrivate a gruppi e no profit che sostengono la comunità LGBTQ, l’uguaglianza di genere, quelle che si battono contro il cambiamento climatico e le disuguaglianze.

“Lo scorso anno mi sono impegnata a dare la maggior parte della mia ricchezza alla società che ha aiutato a crearle. Come molti ho guardato la prima metà del 2020 con un misto di strazio e orrore. La vita – ha spiegato su Medium – non smetterà mai di trovare modalità per esporre le disuguaglianze nei nostri sistemi. Quello che mi riempie di speranza è il pensiero di quello che può accadere se ognuno di noi inizia a riflettere su quello che possiamo offrire”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Francesco Monte è scomparso dai radar? No, ecco cosa fa oggi

next
Articolo Successivo

Brad Pitt, l’imitazione del virologo Anthony Fauci gli porta a sorpresa una nomination agli Emmy Awards 2020

next