È morto a 73 anni Peter Green, il chitarrista che nel 1967 fu tra i fondatori della band dei Fleetwood Mac. La notizia della sua scomparsa è stata data dalla famiglia con un comunicato dei loro avvocati: “È con profonda tristezza che la famiglia di Peter Green annuncia la sua morte, avvenuta pacificamente nel sonno“, hanno fatto sapere.

Originario di Londra, Peter Green è considerato uno dei più importanti chitarristi della sua generazione e di sempre. Nel 1966, aveva preso il posto di Eric Clapton nei John Mayall & the Bluesbreakers e tre anni dopo fondò con il batterista Mick Fleetwood la band inizialmente nota come Peter Green’s Fleetwood Mac. A loro si aggiunse poi anche il bassista John McVie e negli anni successivi i Fleetwood Mac ottennero i loro primi successi con canzoni come Albatross, Man of the World e Oh Well. Nel 1970, a causa di problemi di salute mentale, Green lasciò la band e continuò la sua carriera come solista.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili