Prosegue il viaggio nei sentimenti per le coppie, vip e nip, a Temptation Island. Il reality delle corna, così è soprannominato, ha ottenuto ottimi ascolti anche alla seconda puntata: ben 3.550.000 telespettatori e il 21,3% di share. E la prima coppia ha già lasciato l’Is Morus Relais dopo appena cinque giorni, stiamo parlano di Alessandro e Sofia. “Ha detto cose troppo brutte su di me. Ha detto che non sono capace a stare da solo. Lei che baciava sul collo quello, io invece non mi sono avvicinato a nessuna per rispetto suo”, esplode il concorrente prima di chiedere il falò di confronto anticipato. Coppia già in crisi prima della partecipazione per le accuse di Alessandro alla fidanzata di tradimento, le stesse accuse mosse anche da Sofia nei suoi confronti.

“Questo doveva essere un percorso che ci portava da qualche parte, ma tu ti sei fatto travolgere dalla gelosia”, attacca lei pur ribadendo il suo amore per il compagno. Il passare dei minuti fa sbollire la rabbia: “Io voglio tornare a casa con te, ma cambiati, non come prima. Ti senti pronto? Ti devi fidare. Qualsiasi persona ho davanti per me non è Alessandro. Per me esisti solo tu“, dice Sofia ottenendo il sì: “Cercherò di avere fiducia in te.” Baci, abbracci e mano nella mano la prima coppia lascia il villaggio.

Io sto già facendo pipì. Che godimento! E’ uno dei piaceri più grandi della mia vita“, dice Antonella mentre fa il bagno in mare con il tentatore Alessandro Ubaldi. Si lascia andare non solo in acqua ma anche nelle confidenze sul rapporto con il suo ex fidanzato Fabiano: “Lo adoro. Per me è come un fratello. Pietro è molto geloso, i nostri litigi sono per il 90% per Fabiano. Io non posso più chiamarlo. Prima lo sentivo anche due volte al giorno. Pietro ha vissuto i primi 6 mesi con le cose di Fabiano in casa. Le cose sono peggiorate perché io chiamavo Fabiano per qualsiasi cosa, ero dipendente da lui. Anche per fare un biglietto per il treno, Pietro non era capace, Fabiano me li fa in due minuti”. L’ultima lite? “Quando gli ho mandato una mail per chiedergli di scaricarmi una canzone. Pietro l’ha letta e si è arrabbiato. Ora lo sento di nascosto e cancello le telefonate o i whatsapp, tanto non cambierà mai il mio affetto per Fabiano. Ha messo parecchio in bilico il mio rapporto con Pietro. Lui non può impormi di fare una cosa. Se è un mio affetto, è giusto che io lo conservi come tale”.

Davanti ai video Pietro cerca di mantenere i nervi saldi: “Mi dispiace che da una persona sincera e senza fltri come lei, sento delle bugie. E’ la prima volta che mi capita. Se un ex che ti chiama due o tre volte al giorno, inizia a diventare antipatico se stai con un’altra persona. Questo Fabiano era un segretario particolare, io i biglietti del treno non me li faccio fare dalla mia ex. Lei è libera di sentirlo, io amo una donna libera che mi desidera e mi cerca nella libertà. Se non sono io l’uomo che desidera possiamo lasciarci e torniamo ognuno a casa propria. No problem”.

“Vorrei riprovarci con lui, è il mio amore nonostante tutto. E’ la cosa più bella che mi è capitata nella vita, togliendo mio figlio“, dice Valeria parlando del fidanzato Ciavy che non sempre è stato fedele nei sui confronti. La ragazza però prova una forte attrazione per il single Alessandro, cena romantica in spiaggia, coccole, carezze e manca davvero poco al bacio. Le loro labbra sono a pochi centimetri, si sfiorano e la ragazza sembra essere molto presa: “Tra le tue braccia sto proprio bene. Forse qualcosa dentro di me sta cambiando. Non capisco. A volte Ciavy mi manca, altre invece non ci penso proprio“. Nella terza puntata in onda giovedì prossimo il fidanzato chiederà un falò di confronto anticipato, Valeria accetterà?

Andrea, 27 anni, e Anna, 37 anni, sono ormai ai ferri corti. Lei vorrebbe un figlio e cerca di far ingelosire il fidanzato flirtando con un tentatore: “Io sono diabolica, sono un’attrice nata, io so giocare, per ottenere quello che voglio devo fargli venire l’ulcera. So che con la gelosia riesco a tenerlo. Ognuno mette in atto quello che vuole per raggiungere il suo scopo e io voglio un matrimonio e un figlio. Carlo mi serve. Per come conosco Andrea, mi aspettavo il falò il terzo giorno e non c’è stato”. Andrea davanti ai video è furioso, si è già preso la responsabilità di crescere le due figlie di Anna che ora ne vuole un altro “perché lega per la vita, mi sembra quasi un ricatto. Non mi stai a chiedere una villa, una macchina, un orologio, diamanti”. Al falò è provato: “Mi dispiace che permetta a lui di parlare male di me, io parlo solo bene di lei. O me la portate qua o io vado là. Perché mi vuole far star male? Io sono un buono. Un figlio si fa con amore, non così. Lei ha cresciuto le figlie da sola, è abituata a fare l’uomo, ma adesso ci sono io e deve capire che voglio portare i pantaloni”.

Antonio intanto nel villaggio dei fidanzati continua a divertirsi con le single, mostrando interesse per Ilaria con cui si concede un giro in barca e un bagno in mare romantico: “Ti vedo metaforicamente cucciola. Una donna da proteggere. Non ti guardo perché mi metti in difficoltà. Non avrei nessun problema fuori di qui a uscire con te”. Annamaria esplode, inizia a fare la valigia: “Non voglio il falò, me ne voglio andare. Non ha senso che sto qua”, la fidanzata viene poi calmata dalle compagne di avventura.

Il secondo falò è infuocato anche per Lorenzo Amoruso che vede Manila Nazzaro apprezzare le attenzioni dei single spalmando e facendosi spalmare la crema solare: “Io non penso ancora per due e su questo devo cambiare. Non conviviamo ma prima o poi una cosa definitiva la dobbiamo fare. Lui non ha voglia di trasferirsi da Firenze, io non posso lasciare Roma. Io lavoro a Roma e non posso dipendere da un uomo per mantenere i miei figli. I figli non sono i suoi, se succede qualcosa io sono in mezzo a una strada coi miei figli. Spero che a un certo punto troveremo una quadra, non possiamo fare gli eterni fidanzatini”. L’ex calciatore interrompe il video: “Ho visto abbastanza! Le bugie che dice sono esagerate. Prima di venire qua si è parlato che forse compro una casa a Roma. Gli ‘eterni fidanzatini’ mi sta sulle balle come parola, non sono un ragazzino. Non ho problemi a prendermi cura di lei e dei figli. Non ho mai lasciato una fidanzata per la strada. Ho le spalle larghe e cammino a testa alta. Se deve cercare delle motivazioni per obbligarmi a fare una cosa che sa che non si può fare per tanti motivi, ha imboccato la strada sbagliata. Da quello che ha detto non voglio prendermi responsabilità e non sono una garanzia per lei perché non si fida. Io non lascerò mai Firenze ma perché ho interessi economici, di business e di amicizie e lei lo sa. Mi danno fastidio queste mezze bugie. Non lo accetto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Chi guadagna di più su Instagram: post pagati fino a un milione di dollari. Ecco la classifica

next
Articolo Successivo

Michael Jackson, la figlia Paris confessa: “Ho provato a uccidermi più volte”

next