Redmi Note 9 è un interessante smartphone di fascia media, dotato di un grande schermo e una batteria davvero generosa, in grado di garantire un’ottima autonomia. Oggi è ancora più appetibile grazie allo sconto del 21% con cui è proposto su Amazon, che consente di portare il prezzo sotto i 200 euro, precisamente da 229,90 euro a 181,90 euro, con un risparmio di 48 euro.

Il Redmi Note 9 ha un design gradevole e curato, a prescindere dalla fascia di prezzo di appartenenza, seppure ovviamente lo smartphone non vanti linee particolarmente innovative. Il frontale comunque offre tantissimo spazio di visualizzazione, non solo grazie a cornici particolarmente sottili e all’ampia diagonale del display, ma anche per la scelta di integrare la selfie camera frontale da 13 Mpixel in un foro posizionato nella aprte sinistra in alto.

Passando alle caratteristiche tecniche, il Note 9 vanta un display LCD di tipo IPS con diagonale di 6,53 pollici e risoluzione Full HD+ (2340 x 1080 pixel) e un processore octa-core MediaTek Helio G85, abbinato a 4 GB di RAM e a 128 GB di spazio per lo storage, ulteriormente espandibile tramite schede microSD. Completano la dotazione una batteria da ben 5020 mAh con supporto alla ricarica ultra rapida da 18 W e Un comparto fotografico posteriore formato da fotocamera principale da 48 Mpixel, ultra grandangolare da 8 Mpixel, macro da 2 Mpixel e sensore da 2 Mpixel per il rilevamento dei dati sulla profondità di campo.

Non mancano infine i moduli WiFi 802.11ac, Bluetooth 5.0, NFC e A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo. Il sistema operativo è Android 10 con interfaccia proprietaria MIUI 11, la stessa utilizzata dagli smartphone Xiaomi, di cui del resto Redmi è uno spin-off.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

ISTAT: oltre 6 milioni di famiglie italiane non usano Internet

next
Articolo Successivo

Android: Italia nella Top 5 degli Stati più colpiti da malware

next