Via dai supermercati della Migros, una catena del Caton Ticino, perché razzisti. È la fine che è toccata ai dolci di cioccolato chiamati “moretti” (“Mohrenkoepfe”, “teste di moro”). “Abbiamo deciso di togliere il prodotto dal nostro assortimento. L’attuale dibattito in corso ci ha spinti a rivalutare la situazione. Ci è chiaro che anche la nostra decisione creerà discussioni”, ha twittato l’azienda. I cioccolatini sono prodotti dal 1946 dalla Dubler e sono fatti con wafer, crema e cioccolato. Dopo diverse petizioni e richieste di ritiro la Migros ha deciso di farli sparire. La decisione ha suscitato un dibattito sui social tra chi ha definito “corretta la scelta della catena” e chi invece la trova simbolo della “dittatura del politicamente corretto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Pornografia online, ecco come parlarne ai propri figli: lo spot della Nuova Zelanda fa il giro del mondo

next