E niente, La Casa di Carta batte Il Trono di spade, The walking dead, Westworld, e probabilmente anche Hazzard e Baretta. A parte gli scherzi e i paragoni con i grandi telefilm, antesignani della serialità del racconto contemporaneo, il risultato della serie spagnola targata Netflix è clamoroso: La casa di carta è la serie più seguita al mondo. Il dato ufficiale l’ha pubblicato in un’indagine Parrot Analytics, l’azienda leader del settore che analizza la performance dei contenuti televisivi e multimediali in tutto il mondo. “Se consideriamo anche i dati diffusi da Tv Time (secondo cui la serie spagnola sarebbe il contenuto più visto in binge watching nell’ultima settimana) e quelli derivanti dall’analisi della Top Ten di Netflix (in cui la serie di Álex Pina domina fin dal primo giorno di uscita della Parte 4, lo scorso 3 aprile), si capisce che La casa di carta è davvero il fenomeno televisivo del momento”, ha affermato Coming Soon sul proprio sito web dove è apparsa per prima la notizia del record. Il dato grezzo di Parrot Analytics riporta che dal 3 al 5 aprile 2020 la stagione 4 de La casa di carta è stata 31,75 volte più richiesta a livello globale di qualsiasi titolo precedente.

“Negli Stati Uniti, in particolare, la serie sarebbe stata richiesta il 99,3% in più in confronto alle altre serie drammatiche – continua Coming Soon analizzando i dati – L’effetto quarantena ha sicuramente influito sulla velocità con cui gli utenti hanno visto i nuovi episodi: rispetto ai primi tre giorni del debutto della Parte 3, lo scorso luglio, la domanda è stata significativamente più elevata (+36,6%). Dal 19 al 21 luglio 2019, La casa di carta 3, infatti, aveva superato “solo” di 23,24 volte la domanda della media globale delle serie tv diventando la quarta serie più richiesta al mondo. I nuovi dati, invece, l’hanno fatta balzare al primo posto”. E così, nonostante la pandemia di Covid-19, se si sta programmando il set per la quinta stagione e lo script per la sesta (link nostro) va anche segnalato che sempre dai risultati di mercato l’invenzione di Alex Pina e soci è un classico prodotto d’esportazione. Ovvero La casa di carta è più amata fuori dalla Spagna. Sempre nei primi tre giorni di uscita il botto infatti è avvenuto nelle Filippine, negli Stati Uniti, in Francia e in Italia e meno in Spagna. Un dettaglio non da ridere perché, come ha più volte raccontato il suo creatore, la serie in patria stava per essere cancellata dopo la prima stagione.

Articolo Precedente

I musicisti della Filarmonica della Scala suonano alla finestra per il flashmob di Pasqua: ecco come seguirlo e partecipare

next
Articolo Successivo

Uomo cammina nudo in centro a Milano, fermato dalla polizia si giustifica: “Mi hanno rubato tutto”

next