“La gente deve sapere che questa malattia che colpisce giovani e anziani, persone in salute e non, ricche e povere”. Così la popstar Pink ha annunciato ai milioni di fan di aver contratto il coronavirus insieme al figlio Jameson, di tre anni. Per questo 1 milione di dollari a due fondi di emergenza.

Due settimane fa, i primi sintomi: la malattia che arriva contemporaneamente alla madre e al figlio. Poi il medico di famiglia riesce a far ottenere i test, che confermano la diagnosi: Covid-19. Un’impresa molto complessa, commenta, accusando il governo: “È un’assoluta presa in giro e un fallimento del nostro governo non rendere i test più accessibili”. E racconta: “questa malattia è grave e concreta. La gente deve sapere che colpisce giovani e anziani, persone in salute e non, ricche e povere, e dobbiamo rendere gratuiti e più accessibili i test per proteggere i nostri figli, le nostre famiglie, amici e comunità”. La cantante ha detto che donerà 500mila dollari al Temple University Hospital Fund di Philadelphia e altrettanti al fondo del municipio di Los Angeles per la risposta al Covid-19. La donazione al primo è in onore di sua madre, Judy Moore, che per vent’anni ha lavorato al centro trapianti cardiaci dell’ospedale. Pink ha definito gli operatori sanitari “eroi”.

Adesso la cantate è guarita: un secondo test ha confermato la negatività. Ma rilancia l’appello per tutti: “Le prossime due settimane sono cruciali: per favore restate a casa. Per favore. Restate. A casa”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Sharon Stone ringrazia i volontari della Croce Rossa e si commuove: “Vi ammiro, sono con voi”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Fiorello: “Salvini propone di aprire le chiese per Pasqua? Un errore, credo che Dio accetti le preghiere anche di chi sta a casa”

next