È’ stato ricoverato in ospedale a causa di complicanze legate al coronavirus il leggendario (ormai ex) portiere turco Rustu Reçber. A dare l’annuncio è la moglie: “Mi sarebbe piaciuto darvi notizie migliori, ma mi dispiace dire che mio marito è ricoverato in ospedale per Covid-19”, ha comunicato su Instagram Isil. “Tutto era normale, poi improvvisamente ha sviluppato i sintomi molto velocemente. Siamo ancora sotto shock“, ha scritto, aggiungendo che lei e i due figli sono risultati negativi al tampone. “È in ospedale e non ci è permesso di vederlo. Questa è la parte più difficile, non riuscire a stare con lui. Siamo nelle mani di Allah e dei medici. Speriamo che tutto passi in fretta”.

Rustu, 46 anni, era stato criticato con grandi proteste sui social dopo che al suo ritorno dagli Usa non si era messo in quarantena: ma ora le proteste hanno lasciato spazio alla preoccupazione, con milioni di turchi col fiato sospeso per l’evoluzione delle sue condizioni cliniche. Ex di Barcellona, Fenerbahce e Besiktas, detiene il record di presenze con la nazionale turca: 120 in 18 anni di carriera. Nel 2003 è stato premiato dalla Fifa come miglior portiere del mondo e l’anno dopo è stato inserito nella lista dei 125 più grandi giocatori viventi.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Kledi Kadiu: “Stiamo restituendo quello che l’Italia ha dato all’Albania. E’ quello che è accaduto anche a me”

next
Articolo Successivo

Zucchero Fornaciari diventa un personaggio di Topolino: sarà SugarDuck

next