Lo storico dell’arte Tomaso Montanari prosegue il ciclo della terza stagione del format ‘Favole Forme Figure’ – realizzato da Loft Produzioni in esclusiva per la piattaforma Loft (www.iloft.it e app Loft) in collaborazione con Land Comunicazioni con la regia di Luca Criscenti – con altre due opere fondamentali: Il 3 maggio 1808 di Francisco Goya e Il Mangiafagioli di Annibale Carracci. “Il 3 maggio 1808 di Francisco Goya è uno di quei quadri che sono capaci di cambiare il corso della storia dell’arte – spiega Montanari – È impressionante non solo per la sua forza intrinseca, ma per ciò che fu capace di tirare fuori dalle generazioni che sarebbero venute dopo”. Conservato al museo del Prado di Madrid, è un quadro che ha un piede nel passato per il suo richiamo neoclassico al Giuramento degli Orazi di Jacques-Louis David, ma che porta anche alla Fucilazione dell’imperatore Massimiliano d’Asburgo di Manet, fino a Guernica di Picasso. Nello stesso tempo, al di là della composizione formale, è, secondo il critico d’arte, “Caravaggio, con la Decollazione di San Giovanni Battista, a rivivere nel dipinto di Goya perché vi viene rappresentata un’esecuzione”. È un quadro rivoluzionario che parla della lotta politica dal basso, della lotta contro il sopruso, rivolto a tutte le generazioni.

Il Mangiafagioli di Annibale Carracci è un quadro che rappresenta la realtà quotidiana dei contemporanei dell’autore dell’opera. “Vediamo un contadino, che alla fine di un lungo e faticoso giorno di lavoro, si concede finalmente un pasto all’osteria. Persino una figura così umile, per Carracci era degna di passare alla storia”, conclude lo storico dell’arte.

“Favole Forme Figure” è un programma originale realizzato da Loft Produzioni in esclusiva per la piattaforma Loft (www.iloft.it e app Loft) in collaborazione con Land Comunicazioni. Dopo Guernica e la Madonna Sistina, Il David di Michelangelo e Il Ratto d’Europa di Tiziano, Betsabea al bagno di Rembrandt e Le storie della Vera Croce di Piero della Francesca, Il 3 maggio 1808 di Francisco Goya e Il Mangiafagioli di Annibale Carracci, Tomaso Montanari affronterà I Seminatori di Vincent Van Gogh e la fondazione della città di Pienza da parte di Papa Pio II; Villa di Maser costruita da Palladio e Le Galiziane alla finestra di Bartolomé Esteban Murillo.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Punto Esclamativo, Padellaro su Loft: “Coronavirus, un altro giro di vite? Attenzione, il prossimo passo è il coprifuoco”

next
Articolo Successivo

‘The world’s most dangerous borders’, su Loft la seconda puntata lungo i confini di Burkina Faso e Niger

next