A nome suo e di tutto il personale medico e infermieristico impiegato nell’affrontare l’emergenza Coronavirus, Alberto Zangrillo, primario dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione Generale e Cardio-Toraco-Vascolare del San Raffaele, aveva “ringraziato non solo Chiara e Fedez ma anche ogni singolo donatore”. La raccolta fondi del rapper e della moglie influencer, la più grande lanciata in Europa e una delle più importanti al mondo realizzate sulla piattaforma Gofoundme dal 2010, ha raccolto oltre tre milioni di euro e i lavori per la costruzione del nuovo reparto di terapia intensiva al San Raffaele proseguono a ritmo sostenuto. A documentarli, con tanto di foto, è lo stesso Fedez: “Venerdì 20 sarà pronta per il collaudo la nuova terapia intensiva ad alta tecnologia costruita da ZERO in 12 gg. Grazie a tutti voi“, ha scritto oggi su Twitter mostrando i letti che iniziano ad essere sistemati in reparto.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Benedetta Rossi consiglia come fare una spesa ‘saggia’: ecco cosa comprare

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Sonia Bruganelli: “‘Io resto a casa’ voglio vederlo scritto da chi vive in 50 mq con tre figli. Non da chi ha ville come me e fa la morale”

next