I due attori della serie tv Sky “I delitti del Bar LumeStefano Fresi e Alessandro Benvenuti sono stati colpiti da un sasso lanciato da un cavalcavia dell’A25 mentre a bordo della loro auto erano diretti a Roma. L’incidente è avvenuto mentre viaggiavano in autostrada, all’altezza di Avezzano, come riferisce Il Messaggero: la pietra ha centrato il parabrezza distruggendolo e poi è finita nell’abitacolo. I due attori, che erano di ritorno dopo uno spettacolo teatrale, sono stati investiti dalle schegge di vetro ma fortunatamente non hanno riportato ferite. Alla guida c’era Stefano Fresi, che è riuscito a raggiungere la stazione di servizio di Montevelino Nord e dare l’allarme.

“Stiamo benissimo io e Alessandro Benevenuti”, racconta in un video pubblicato su Instagram l’attore Stefano Fresi.”Ci hanno tirato questo sasso da un cavalcavia mentre eravamo in autostrada. Io non volevo che questa notizia si sapesse perché secondo me questi criminali da strapazzo sono pure contenti di sapere che hanno colpito il bersaglio – osserva Fresi – e se ne parla di più. Ma siccome qualcuno in autogrill ha diramato la notizia e da lì è volata su tutti i giornali, molti si sono preoccupati”, dice ringraziando i fan per i tanti messaggi d’affetto. “Per questo volevo assicurarvi che stiamo benissimo sia io, sia Alessandro, che ci sono solo danni alla macchina, ma chi se ne frega, e ci sono andati un po’ di vetri negli occhi, soprattutto ad Alessandro perché il sasso ha colpito dalla parte sua. L’unica cosa che mi sento di dire – aggiunge Fresi – è che questi pazzi ci sono in giro, quindi se fate l’autostrada di notte, buttate sempre un occhio sui cavalcavia e se vedete movimenti strani, rallentate e chiamate subito la polizia. Se siete già in velocità, allora cercate di cambiare corsia. Poteva essere una tragedia – conclude l’attore – ma siamo stati molto molto fortunati”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Senza” non significa più sano: ecco perché questi cibi non sono salutari come pensiamo. La nutrizionista: “Chiedetevi come viene sostituito l’ingrediente mancante”

next
Articolo Successivo

Mamma riabbraccia la figlia morta a sette anni grazie alla realtà virtuale: ecco come è stato possibile

next