Settimo minuti di gioco, Primera Divisiòn, campionato argentino. In campo l’Atletico Tucuman e il Defensa y Justicia, allenato da una delle vecchie glorie della Serie A, Hernan Crespo. Il portiere della squadra ospite, Ezequiel Unsain, deve rinviare dal fondo. Anziché un calcio lungo, preferisce passare la palla al proprio difensore, che però, pressato dagli attaccanti avversari, gliela restituisce. A quel punto Unsain tenta un dribbling maldestro e va a “schiantarsi” contro il proprio palo, mettendo a segno un clamoroso autogol. La partita, per la cronaca, finirà 1 a 1.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Torino, il piccolo tifoso saluta i propri idoli ma quasi tutti i calciatori lo ignorano

next