È stata una serata difficile per Matteo Salvini che ha atteso i primi exit poll in un hotel immerso nella nebbia a Bentivoglio, a pochi chilometri da Bologna. Insieme a lui c’è il suo staff e quello della candidata presidente Lucia Borgonzoni, ma non ci sono i militanti. Sui divani bianchi della hall fanno capolino anche alcuni sostenitori di Fratelli d’Italia, di Cambiamo e del Popolo della Famiglia. C’è molta attesa per i primi exit poll che però gelano le aspettative dei sostenitori del centrodestra. Nessuno vuole sbilanciarsi tra i leghisti, ma dopo le prime proiezioni è lo stesso Salvini che scende dalla sua camera d’albergo per rilasciare le prime dichiarazioni: “Comunque vada è stata un’emozione giocarsela in Emilia-Romagna”. Con il passare dei minuti però la forbice tra i due candidati aumenta e la sconfitta sembra inevitabile. Pochi i deputati presenti tra cui il romagnolo Jacopo Morrone che però non rilascia dichiarazioni e si rifugia subito ai piani dell’hotel vietati ai giornalisti. Le ultime parole della serata sono della candidata Borgonzoni. Ringrazia tutti e ricorda “la grandezza di questo risultato”. Ma le parole di Salvini dal palco di Ravenna 48 ore fa “se tutti diamo un contributo non si vince, si stra vince” restano solo un vecchio ricordo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Elezioni Calabria, trenino e balli di Gasparri e Tajani sulle note di “Gloria”: la festa di Forza Italia per la vittoria di Santelli

next