Un’enorme voragine si è aperta all’improvviso davanti a una fermata dell’autobus inghiottendo le persone e il bus che stava transitando in quel momento. È successo di fronte a un ospedale di Xining, in Cina. L’incidente ha provocato 6 morti, almeno 16 feriti e 10 dispersi. Le immagini delle videocamere di sorveglianza documentano anche un’esplosione scoppiata all’interno della voragine dopo la caduta del bus. Non è il primo episodio del genere in Cina: nel 2013, a Shenzhen, morirono cinque persone; due anni fa, a Dazhou, altre quattro vittime

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Iran, il non intervento Usa ha una logica. E riguarda la probabile fine della ‘dottrina Carter’

next
Articolo Successivo

Migranti, assegnati i porti alle navi Sea Watch 3 e Open Arms: la prima andrà a Taranto, la seconda a Messina

next