Botta e risposta tra Roberto D’Agostino e Mara Venier durante la puntata di Domenica In. “Da solo al Festival si sarebbe confuso col microfono, non ci sarebbe andato da solo. Ci vuole Fiorello, qualcun altro. Serve carisma per presentare Sanremo. La qualità e o ce l’hai o non ce l’hai!”, ha detto il fondatore di Dagospia. A quel punto la padrona di casa ha preso le difese di Amadeus senza pensarci due volte: “E’ un grande professionista e lo ha dimostrato, inoltre è amato dal pubblico. Non ripetiamo l’errore che è stato fatto con Fabrizio Frizzi, non lo ripetiamo”. E ancora: “Sono luoghi comuni, si chiama qualunquismo. Fiorello? Lo chiamerei pure io, perché no? È il numero uno, che c’entra. Si tratta di un valore aggiunto”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, accessibile a tutti.
Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte con idee, testimonianze e partecipazione.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luigi Mario Favoloso, l’ex di Nina Moric ancora scomparso. Lei: “E’ stato violento con me e con mio figlio. La sua sparizione è finta”

next
Articolo Successivo

Che Tempo che Fa, Luciana Littizzetto racconta come si è rotta rotula e polso: “Sono inciampata sui lacci delle scarpe”

next