In principio dovevano essere 20, poi sono diventate 22, infine sono state 24 le canzoni scelte dalla commissione presieduta dal direttore artistico Amadeus per la 70esima edizione del Festival di Sanremo. Se 24 artisti saliranno sul palco del teatro Ariston per contendersi la vittoria, almeno altri 176 sono stati esclusi. Amadeus aveva raccontato di aver ricevuto circa duecento candidature. “Almeno dieci sono rimasti fuori con dispiacere”, aveva aggiunto il conduttore della kermesse in programma dal 4 all’8 febbraio 2020.

Chi è rimasto fuori, allora? Senza dubbio Marcella Bella. L’interprete catanese aveva presentato alla commissione due brani, uno dei quali scritto dal fratello Gianni Bella. Sui social si è sfogata. Prima con l’hashtag #quandosanremoERAsanremo (corredato da una foto d’epoca del Festival) e poi con il messaggio: “Subire un’ingiustizia fa sempre male, soprattutto quando arriva da chi non te l’aspetti”. Di canzoni, Gerardina Trovato, ne aveva mandate ben 24. Dalla kermesse cercava il riscatto dopo un lungo periodo difficile ma non è arrivato.

Non ci saranno neppure i due vincitori di Ora o mai più, il talent condotto proprio da Amadeus che prometteva di offrire una seconda opportunità alle meteore della musica. Lisa, la prima vincitrice, si è sfogata: “Tutti mi chiedono se sia vero che Ora o mai più dalla prossima edizione si chiamerà Ora e mai più… francamente non saprei rispondere, ma potrebbe essere il nome più appropriato”. Più pacato, ma comunque dispiaciuto, anche il vincitore della seconda edizione Paolo Vallesi: “Sarei un ipocrita nell’affermare che non sono rimasto deluso dall’esclusione dal Festival, ma non ho rancori soprattutto verso chi ha dovuto effettuare delle scelte”.

Secondo il settimanale “Chi” anche Stash dei The Kolors, Irama, il rappper Shade, Bianca Atzei e Michele Bravi sarebbero stati “rifiutati” dalla commissione artistica, nonostante pensassero di avere già il pass in tasca. Ma la lista è ancora lunga. Alle orecchie di Amadeus era arrivato di tutto (ma proprio di tutto), da vecchie glorie a giovani in cerca di un palco importante. Qualche nome? Il campione dell’estate del 2019 Fred De Palma (la sua Una Volta Ancora è stata la canzone più scaricata dell’anno appena concluso), ma anche Lorenzo Fragola, Chiara Galiazzo, Noemi (con un pezzo scritto da Fabrizio Moro, si dice), Rocco Hunt, Lorenzo Licitra, Giusy Ferreri e Giovanni Caccamo. Tra le collaborazioni particolari si parlava del trio Grazia Di Michele-Mariella Nava-Rosanna Casale, dei Dear Jack in coppia con Amii Stewart e di Silvia Mezzanotte in duetto con Dionne Warwick. Anche l’ex cantante dei Matia Bazar, Roberta Faccani, aveva proposto un brano con Barbara De Santis che portava la firma del suicida Franco Ciani. Tra gli altri nomi scartati si parla anche di Mietta, Ivana Spagna, Massimo Di Cataldo, Silvia Salemi, Irene Fornaciari, Alexia e addirittura Alberto Fortis. Ma nessuno di loro (forse) lo ammetterà mai. Ce ne faremo una ragione?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Amanda Knox festeggia l’addio al nubilato con un party a tema “circo”: le immagini della festa

next
Articolo Successivo

Pizzaiolo 24enne appende un cartello contro i bambini maleducati davanti al suo locale: “Lasciateli a casa. Sennò gli facciamo lavare i piatti”

next