Durante il suo intervento in Aula, parlando della situazione di cristiani in Cina e riferendosi a un articolo di Olga Mattera, il deputato della Lega, Vito Comencini, è inciampato in un errore di pronuncia. Nel discorso del parlamentare, la rivista di geopolitica Limes (termine latino usato per indicare il confine dell’impero) è diventata una più anglosassone “Laims”, proprio come gli agrumi utilizzati, tra le altre cose, nella preparazione dei cocktail. La gaffe è stata notata e diffusa sui social da Filippo Sensi

video Twitter/nomfup

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Iran, Rizzo (Pc) su La7: “Qui governo balbetta e i sovranisti sono di cartone. Vanno ritirate truppe da Iraq. Ma ve lo deve dire un comunista?”

next
Articolo Successivo

Caso Gregoretti, il Senato chiude per la settimana delle Regionali: la maggioranza verso la richiesta di rinvio del voto su Salvini

next