Durante il suo intervento in Aula, parlando della situazione di cristiani in Cina e riferendosi a un articolo di Olga Mattera, il deputato della Lega, Vito Comencini, è inciampato in un errore di pronuncia. Nel discorso del parlamentare, la rivista di geopolitica Limes (termine latino usato per indicare il confine dell’impero) è diventata una più anglosassone “Laims”, proprio come gli agrumi utilizzati, tra le altre cose, nella preparazione dei cocktail. La gaffe è stata notata e diffusa sui social da Filippo Sensi

video Twitter/nomfup

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Riforma del codice della strada, Margiotta (Pd): “Sanzioni e sospensione della patente per chi usa il cellulare mentre guida”

next
Articolo Successivo

Caso Gregoretti, il Senato chiude per la settimana delle Regionali: la maggioranza verso la richiesta di rinvio del voto su Salvini

next