Kia Niro dal 2016 ad oggi, è il crossover che ha venduto 270.000 unità al livello globale. In Europa centomila automobilisti si sono fatti conquistare dall’auto coreana che oggi si ripresenta al mercato rinnovata, nelle versioni Hybrid e Plug-In. Un’evoluzione stilistica in nome di design, tecnologia e sempre più dal basso impatto ambientale.

Design esterno rinnovato, interni più raffinati, dotazioni più ricche e nuove combinazioni cromatiche. A questo si aggiunge una ventata di tecnologia e il nuovo sistema telematico avanzato Kia UVO CONNECT con inedite funzioni di connettività.

“Niro, con i suoi successi, è diventato un modello strategico per la nostra crescita in Italia oltre che elemento chiave del processo di elettrificazione della gamma”, dichiara Giuseppe Bitti, amministratore delegato di Kia Motors Company Italy che ha aggiunto: “Il design da crossover di tendenza, l’elevata versatilità con le basse emissioni e i costi di gestione contenuti ne fanno una proposta interessante sia per il mercato dei privati, che per le flotte aziendali”.

La Niro model year 2020 si è ispirata all’elettrica e-Niro. Nuovi scudi paraurti anteriori, gruppi ottici ridisegnati con nuove luci diurne a Led caratterizzate dall’esclusivo layout a doppia freccia. Come frontale ha mantenuto l’iconico “tiger-nose”.

Nel posteriore le novità si concentrano nella fanalerie Led e nel paraurti con skid plate in colore argento. A richiesta i fari full Led con fendinebbia, due differenti disegni per i cerchi in lega da 16” e da 18” con finitura diamantata.

Aprendo le portiere si può apprezzare il senso di solidità. A bordo, tanti aggiornamenti stilistici e nuovi materiali che aumentano la qualità percepita. La plancia è stata ridisegnata con un nuovo stile più moderno ed elegante. Come optional lo schermo LCD da 10,25” facile da leggere ed intuitivo nel comandare i sistemi di intrattenimento. Le informazioni di marcia sono visibili nel display TFT da 4,2” in aggiunta al quadro strumenti.

Dopo aver fatto il suo debutto su XCeed, il sistema UVO Connect come detto è arrivato a bordo della gamma Niro. Con una Sim dedicata, UVO Connect utilizza il sistema Kia Live per mantenere l’auto sempre connessa all’ambiente circostante, accede alle informazioni sul traffico in tempo reale, alle previsioni meteo, punti di interesse e tante altre funzioni utili per i viaggi, nella mobilità quotidiana e per una possibile assistenza.

Nuovo Niro Hybrid non presenta modifiche al sistema di propulsione. La versione HEV 1.6 GDi DCT da 141 Cv di potenza complessiva e 265 Nm di coppia massima, conferma ottime prestazioni soprattutto nel consumo combinato NEDC di 3,4 litri per 100 km con emissioni di CO2 pari a 79 g/km.
Nella modalità di guida “ECO” inoltre, permette di scegliere fra tre livelli di rilascio dell’acceleratore, massimizzando il recupero dell’energia negli accumulatori. Niro Hybrid, come la versione PHEV gode di una trasmissione a doppia frizione a 6 marce che consente di ottenere una guida più divertente e una risposta più diretta del cambio rispetto ai sistemi a variazione continua molto usati su analoghi modelli con propulsore ibrido.

Il listino, infine. Nuovi Niro Hybrid e Plug-in Hybrid, in vendita in Italia già dal mese scorso
con la garanzia Kia di 7 anni e 150.000 km, partono da quota 26.250 euro.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Bentley Flying Spur, lusso alla british. Ecco la nuova generazione – FOTO

prev
Articolo Successivo

Ferrari Roma, debutta il nuovo coupé del Cavallino. E la Dolce Vita diventa Rossa – FOTO e VIDEO

next