È diventato milionario vincendo 35 milioni di euro al Superenalotto ma il bacio della fortuna arrivato qualche anno fa non gli ha portato tutta la felicità sperata, come lui stesso ha raccontato a “ItaliaSì!” su Rai 1. Intervistato da bnella sua abitazione l’uomo, a volto coperto, racconta: “Vivo in un comprensorio con la vigilanza. A mio figlio ho dovuto mettere una guardia del corpo. Non sto più nel paese dove ero prima, li lo sanno tutti che ho vinto”. Per questo si raccomanda con il recente vincitore di 209 milioni di euro di non rivelarsi e non fidarsi di nessuno.

La sua vincita, ha spiegato l’uomo, era arrivata perché “giocavo da tempo sempre gli stessi numeri ed erano numeri arrivati in sogno a mia madre. Stavo per comprare la Lazio, volevo comprare la Lazio. Grazie alla vincita ci siamo potuti permettere la fecondazione assistita. Mia moglie a 51 anni ha avuto il nostro bambino. Ho fatto del bene a tanta gente, ho coperto debiti di amici. Ma adesso mi sento solo“, ha raccontato ancora con un velo di tristezza. Per questo “al vincitore dei 200 milioni di Lodi direi non ti fidare di nessuno. Il 90% della gente che si avvicina è solo perché vuole soldi“, ha concluso.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Agatina Arena, la cantante neomelodica incide un disco con i soldi del reddito di cittadinanza: denunciata per truffa aggravata

next
Articolo Successivo

Michelle Hunziker fermata alla dogana con la Svizzera senza documenti scherza: “Tanto mi conoscono, ormai siamo amici”

next