Avrebbero messo a segno oltre 20 furti ai danni di celebri boutique del centro storico di Firenze: questa l’accusa che ha portato all’arresto di tre uomini, in esecuzione di una misura di custodia cautelare del gip Anna Liguori dopo indagini condotte dai carabinieri coordinati dal pm Gianni Tei. I tre, origine nordafricana, età tra i 27 e i 34 anni, senza fissa dimora e già conosciuti alle forze dell’ordine, sono accusati di una serie di furti consumati o tentati tra novembre 2018 e maggio 2019, per un bottino stimato in 30mila euro tra capi di abbigliamento, cinture, scarpe, borse e profumi

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Milano, minaccia e stupra ragazza di 19 anni in strada: arrestato 49enne per violenza sessuale

prev
Articolo Successivo

Un lavoratore indiano non pagato si sdraia sul binario. Un volto dello sfruttamento

next