Acquistava tutto quello che voleva su Amazon poi, una volta ricevuto il pacco a casa, lo apriva, lo svuotava e lo riempiva di terra fino a raggiungere l’esatto peso dell’originale. Quindi lo richiudeva e faceva il reso. Infine, aspettava il rimborso e rivendeva online quanto acquistato. Una tattica semplice ma geniale, che ha permesso ad un ragazzo spagnolo di 22 anni di truffare il colosso dell’ecommerce per 330mila euro. La più grande truffa messa a segno in Europa.

James Gilbert Kwarteng, questo il nome del giovane truffatore, si era specializzato in dispositivi elettronici: piccoli, costosi e super richiesti. Ha elaborato questo “trucchetto” e vedendo che funzionava senza problemi ha iniziato ad acquistare sempre più cose, tanto da riuscire a creare la Kwartech, una società tutta sua con cui rivendeva gli acquisti trafugati da Amazon. Ovviamente senza confezione, perché quella era stata riempita di terra e rispedita nei magazzini.

Una truffa che ha portato avanti per anni, coinvolgendo anche un amico: il sistema infatti funzionava perché l’azienda di Jeff Bezos non apre subito i pacchi dei resi ma si limita semplicemente a verificarne il peso. Se questo coincide allora dà il via libera al rimborso della somma spesa per acquistare il prodotto. L’allarme è scattato in uno dei magazzini di Barcellona, dove alcuni addetti hanno scoperto i pacchi pieni di terra e sono riusciti a risalire ai due ragazzi. Ora il caso è passato nelle mani dei giudici spagnoli.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Picchia e sputa al cane che l’ha resa famosa: youtuber carica per sbaglio il video di abusi, indaga la polizia

next
Articolo Successivo

Scivola e rimane incastrato in una fessura della montagna per 4 giorni: l’incredibile salvataggio

next