“Gli italiani sanno tutto di spelacchio, l’albero di Natale rinsecchito di Roma, e non sanno niente della Trattativa Stato-mafia. Questo è il motivo per cui con Marco Lillo, quando ci siamo resi conto che stava passando inosservata la sentenza più importante del processo più importante della storia repubblicana, appositamente per non far conoscere i fatti che c’erano dentro, abbiamo deciso di riassumere in 500 pagine le 5000 della sentenza”. Così Marco Travaglio ha presentato il libro Padrini fondatori ( edito da Paperfirst) alla platea del Festival del Libro Possibile di Polignano a Mare.  “Centrodestra e centrosinistra ci hanno presi in giro per anni. Chi oggi è al governo non c’entra nulla con la trattativa Stato-Mafia. Ma lo scandalo Siri – ha continuato – è indicativo di come agiscono le organizzazioni mafiose quando vogliono agganciare qualcuno che non conoscono”

IL LIBRO – Padrini fondatori, la sentenza sulla Trattativa Stato-mafia nel nuovo libro di Travaglio e Lillo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

M5s, Di Maio e l’analisi della sconfitta con gli attivisti: “Ora fare i conti con la realtà. Ma non chiudiamoci tra i puri”

next
Articolo Successivo

Pd, la convention di Lotti e Guerini tra abbracci e attacchi al governo. Ma sul Csm l’ex ministro non risponde

next