Due nuove partnership per FCA, questa volta per la mobilità elettrica, a controfirma Enel X ed Engie. I due, leader del mercato energetico a livello globale, collaboreranno con il Gruppo italo-americano per creare una rete infrastrutturale di ricarica rivolta ai clienti, così da dare una spinta alla vendita e alla produzione dei nuovi modelli elettrificati, come previsto dal piano industriale del costruttore inaugurato lo scorso anno: entro il 2022 faranno la loro comparsa Fiat 500 a zero emissioni (ma non prima della gamma mild-hybrid per l’intera famiglia 500), Jeep Renegade e Compass PHEV, mentre il marchio Alfa Romeo dovrebbe presentare almeno 6 modelli ibridi plug-in.

Sul fronte Enel X, la partnership troverà attuazione in Italia, Spagna e Portogallo: saranno 700 le colonnine di ricarica che entro i prossimi due anni verranno installate presso gli stabilimenti, i centri di ricerca e i parcheggi dei dipendenti, con l’opportunità di ricaricare la propria elettrica o plug-in durante il lavoro; continuerà inoltre anche la formazione dei dipendenti e il processo di elettrificazione di tutte le concessionarie europee.

Per i suoi clienti, FCA punta a fornire un’assistenza durante l’intero ciclo vita delle auto e anche dei wallbox, proprio perché il Gruppo offrirà soluzioni anche di ricarica domestica, oltre a quelle di utilità pubblica. Entrambi i leader energetici saranno presenti dalla fase preliminare, per valutare la fattibilità delle installazioni domestiche, fino alla dismissione del wallbox e al termine del ciclo vita dell’auto. Oltre a questo, l’accordo siglato con Engie (che lavorerà con Fiat Chrysler in 14 Paesi europei tra cui Grecia, Germania, Olanda, Regno Unito e Svezia) e Enel X prevede anche un piano di offerte per le ricariche pubbliche, affinché risultino vantaggiose e accessibili da tutti. A tal proposito, verrà sviluppata un’app per localizzare, prenotare e pagare i servizi di ricarica, servendosi quindi dei sistemi integrati di connettività presenti sui veicoli.

“Stiamo creando un ecosistema di partner, prodotti e servizi nei diversi mercati al fine di soddisfare e superare le aspettative, in rapida evoluzione, dei nostri clienti in termini di veicoli elettrificati”, ha commentato l’amministratore delegato di FCA Mike Manley.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Auto elettriche e ibride, cresce il mercato italiano ma i volumi sono ancora bassi

prev
Articolo Successivo

Guida autonoma, accordo Renault-Nissan e Waymo per i servizi di mobilità

next