Hanno preso una gattina, la mascotte della scuola e l’hanno fatta volare del secondo piano. E’ accaduto all‘Istituto Piaggia, di Viareggio che ha subito reso noto il fatto utilizzando i social: “Una gatta, da mesi adottata dalla scuola e abitualmente accudita da tutto il personale scolastico e dagli studenti, è stata fatta volare giù dal secondo piano dell’edificio, in quello che sembra un gioco scriteriato ma si configura a tutti gli effetti come un reato“, si legge nel post dell’istituto.

Non si sa chi sia il colpevole ma “‘l’istituto è determinato nel fare chiarezza sull’accaduto”. E la gattina? Se l’è cavata. “E’ stata portata d’urgenza in un gabinetto veterinario da una docente: non ha ossa rotte ma una febbre molto alta con respiro affannato, sembra come conseguenza dello spavento”. Chi è reso responsabile di tale gesto invece, non la passerà liscia: “Chiediamo a ciascuno la massima collaborazione perché vengano alla luce informazioni certe, ed un’assunzione di responsabilità che permetta di risalire al o ai responsabili in maniera che siano sanzionati nella maniera più opportuna”, scrive ancora la scuola nel post. Moltissimi i commenti: in tanti chiedono che i responsabili vengano bocciati.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Valeria Valeri è morta a 97 anni: addio alla mamma di Gian Burrasca

next
Articolo Successivo

Britney Spears infuriata: “I paparazzi hanno venduto le mie foto ritoccate: io non sono così grassa”

next