È stato trovato riverso in strada senza vita il trapper 29enne Saor: il cadavere di Cristhian Ballena, questo il suo vero nome del ragazzo di origini peruviane, è stato notato la mattina del 19 maggio in via Anassimandro, in zona Torpignattara a Roma, da un residente della zona che passava di lì. Inutili i soccorsi, per il giovane non c’era più nulla da fare. La salma del 29enne è stata portata all’istituto di medicina legale del Verano dove verrà sottoposta all’autopsia: ancora non si conoscono infatti le cause della morte e sulla vicenda indagano i carabinieri.

Saor ha fatto parte di una crew, ora disciolta, nota all’interno del panorama underground come Die Young click. Nel 2017 aveva pubblicato l’album Don’t try this at Rome e formato la Glitch Society, il cui obiettivo era quello di realizzare una scena alternativa all’interno della trap italiana. Saor si era avvicinato al mondo del rap grazie ad alcuni ragazzi conosciuti nella scuola superiore che frequentava nel quartiere di Centocelle. Quindi la nascita di una crew di graffitari e gli esordi nel panorama rap e trap.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Concorrente si suicida dopo talk show, gli altri ospiti del programma: “Eravamo obbligati ad ingigantire i nostri problemi”

next
Articolo Successivo

Muore per andare a vedere la partita del Milan: “Era uscito in bici con la febbre a 38”

next