La storia, anzi, il video, è stato pubblicato sulla piattaforma di streaming cinese Kuaishou e ripreso, tra gli altri, da The Independent. Le immagini mostrano una vlogger cinese conosciuta come Seaside Girl Little Seven intenta a mangiarsi un polpo vivo. Il finale, come immaginabile, non è dei più ‘pacifici’. Il polpo infatti si ribella e si attacca con i tentacoli alla faccia della ragazza.

Lei, alla fine del video, sostiene che l’animale abbia cercato di sfigurarla ma aggiunge anche che ci riproverà. Sono tanti i commentatori che si augurano che la fine, al prossimo tentativo, sia esattamente la stessa. Anche perché, grazie a uno studio delle università di Chicago, di Berkeley e dall’Okinawa Institute of Science and Technology nell’ambito del Cephalopod Sequencing Consortium, è stato sequenziato il genoma del polpo: i risultati, pubblicati su Nature, mostrano come la fisiologia e l’apprendimento di questo cefalopode lo rendano molto vicino agli animali vertebrati. In tal senso, i polpi percepiscono dolore. C’è quindi da aspettarsi che la vlogger si ritrovi di nuovo con il polpo lottatore attaccato alla faccia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Doris Day, è morta l’attrice e cantante: aveva 97 anni

prev
Articolo Successivo

“Meghan Markle ha chiamato il figlio come il gatto morto mangiando chicchi d’uva ghiacciati”

next