Matteo Salvini ancora nella trappola del finto selfie. Questa volta è successo a Fano, in provincia di Pesaro e Urbino, dove il leader della Lega, come di consueto, dopo il comizio si è fermato sotto il palco per gli scatti coi fan. Due ragazze, come si vede nel video, si sono avvicinate al ministro e al momento della foto si sono baciate, ricordando il gesto di protesta di fine aprile di due ragazze a Caltanissetta, mentre un ragazzo ha tentato di baciarlo.

A inaugurare la moda del finto selfie, era stato un ragazzo a Sassari, che approfittando del video insieme al vicepresidente del Consiglio, gli aveva detto: “Più accoglienza e 49 milioni”. Il giorno successivo, una ragazza, a Ozieri, lo aveva insultato: “Sei una m… letale”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Caro Salvini, il fascismo non è un’idea. Glielo spiego con le parole di Pertini

prev
Articolo Successivo

Caso Siri, Mattarella firma il decreto di revoca della nomina del sottosegretario

next