“Un incidente può avvenire, c’ è un’ assicurazione quello che mi dispiace è il silenzio della produzione su quello che è accaduto, nemmeno due righe di vicinanza. Hanno deciso di sospendere la messa in onda del 26 aprile, dicendo che è per via delle feste, ma è difficile da credere. In più sembra che ci siano stati altri incidenti durante quel gioco, e allora perché non l’ hanno cancellato?“. È quello che si chiede dalle pagine de La Stampa Stefano Ambrosetti, il cugino del concorrente 54enne di Ciao Darwin rimasto gravemente ferito in un incidente capitatogli durante le registrazioni di una puntata dello show di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis. L’uomo è caduto mentre eseguiva una delle prove più difficili, quella del Genodrome, un complesso percorso a ostacoli che si conclude con il passaggio su una serie di grandi rulli rotanti, e ora è ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di Neurologia del Policlinico Umberto I di Roma.

“Quando l’ ho visto, dal collo in giù non sentiva più nulla, ora avverte solo leggeri segnali alle dita delle mani e dei piedi: i medici non si sono sbilanciati, ma non ci hanno dato molte speranze. Secondo quanto ci è stato riferito ha riportato lo schiacciamento di due vertebre, con una lesione al midollo che ha compresso il torace, impedendogli di respirare”, ha spiegato Ambrosetti che da quel giorno convive con il senso di colpa perché è stato proprio lui a suggerire al cugino di partecipare a Ciao Darwin. “Lui era entusiasta del programma, io ho contatti con il mondo della tv e gli ho procurato il provino. Prima di andare mi aveva chiesto: ‘Ma sono sicuri questi giochi?‘, ora prego perché riesca a recuperare”, ha detto ancora al quotidiano torinese.

La moglie Sabrina e il figlio Simone hanno preferito non parlare ma alla Stampa hanno detto di essersi affidati ai loro avvocati che avrebbero già presentato un esposto in procura. Da Mediaset ancora nessun commento, nonostante le rimostranze di Ambrosetti che già in precedenza si era lamentato: “La nostra rabbia è dipesa anche dal fatto che hanno continuato a registrare nonostante un fatto così grave – aveva detto qualche giorno fa in un’intervista al Messaggero -. Hanno continuato come se nulla fosse, tanto che sulla pagina Facebook di Ciao Darwin continuano a postare notizie scherzose”. Sembra comunque che la partita sia in mano all’ufficio legale dell’azienda, che sta valutando la situazione. Intanto, lo show eccezionalmente non andrà in onda venerdì 26 aprile ma, precisano da Cologno Monzese, solo per ragioni legate alle festività. 

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fedez perde la scommessa e pubblica una sua foto hot: “Chiara Ferragni ti odio”

next
Articolo Successivo

Quattro persone nell’ultimo mese sono morte allo stesso modo nel Grand Canyon: è giallo

next