Per più di due ore Facebook, Instagram e Whatsapp – i tre social del gruppo Facebook Inc. di Mark Zuckerberg – non hanno funzionato in diverse parti del mondo. Il “popolo della rete” si è così dedicato a Twitter. Decine di post sotto gli hashtag dedicati: chi ipotizza che i social siano stati attratti dal buco nero, chi rilancia sul ritorno degli sms (“Come negli anni ’90), tornati di moda all’improvviso. La pagina satirica di Osho ironizza su un inverosimile consiglio in romanesco dello stesso Zuckerberg (“Provate a spegne e riaccenne”), l’ex deputato del Pd, Pippo Civati, invita a leggere un libro, mentre c’è chi dà la colpa al vicepremier Luigi Di Maio: “Per sbaglio ha abolito facebook”. Non manca anche chi polemizza sull’eccessivo spazio dato alla notizia del down: “Manco un attentato ricopre tutti gli spazzi di Apple news”.