Avevano troppe energie negative“. Così un impiegato 19enne di una società di noleggio auto ha deciso di mettere dell‘Lsd, una droga dagli effetti allucinogeni, nel caffè e nell’acqua di tre suoi colleghi. È successo nel Missouri, negli Stati Uniti: il giovane è stato arrestato dalla polizia che è intervenuta dopo le segnalazioni fatte dai sanitari intervenuti per soccorrere le persone sotto effetto della droga, come riferisce FoxNews.

I tre colleghi avevano “inspiegabilmente” vertigini e allucinazioni, mentre il 19enne che era in stanza con loro era l’unico a stare bene così i sospetti della polizia si sono concentrati subito su di lui. Gli agenti di polizia hanno poi interrogato il giovane, che ha ammesso di aver messo la droga allucinogena in due bottiglie d’acqua per i colleghi e nel caffè di un terzo dipendente quel giorno perché “avevano troppa energia negativa”. Al termine dei test di laboratorio il ragazzo potrebbe essere accusato di possesso della sostanza stupefacente e di aggressione di secondo grado.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pippo Franco dice “Ebbasta”: ecco cosa è accaduto

next
Articolo Successivo

Pino Insegno: “Ho iniziato con i film porno, ho finto più orgasmi io di centomila donne messe insieme”

next