Mercoledì 6 marzo, alle 17.13 Mediaset dirama un comunicato stampa: “A seguito delle circostanze che nell’ultima puntata dell’Isola dei famosi hanno coinvolto il concorrente Riccardo Fogli, Mediaset ha concordato l’uscita dal programma del capoprogetto Cristiana Farina e altri autori con effetto immediato.” Poche parole ma di peso: cadono teste dopo l’umiliazione riservata in diretta al cantante dai Pooh da Fabrizio Corona. Fuori, dunque, il capoprogetto Cristiana Farina, in quota Magnolia che produce il reality, e altri autori. Senza precisare l’identità degli esclusi ritenuti responsabili di quanto trasmesso.

Nella lista, scrivono il Corriere della sera e Repubblica, figura anche Gabriele Parpiglia, giornalista di Chi, autore e amico storico dell’ex re dei paparazzi. Nelle ore più calde è il sito Tvblog a lanciare il nome di Barbara Cappi, autrice del gruppo di Maria De Filippi, come nuovo capoprogetto per le ultime quattro puntate di questa edizione. Prima la Cappi, poi Mediaset bollano come “fake” l’indiscrezione confermando però indirettamente la presenza dell’autrice nelle puntate restanti nel ruolo occupato finora, autore personale della Marcuzzi.

Le bocche sono cucite, non si aggiungono per ora ulteriori dettagli. Quel che è certo è che a mandare su tutte le furie i vertici dell’azienda sarebbe stata la visione del filmato registrato, proprio perché visto dagli autori in precedenza poteva essere fermato. Firmano il programma anche Alessandra Guerra, Luca Tiberio e Valerio Palmieri, giornalista del settimanale Chi. Escludere tutti, mossa mediaticamente ad effetto, potrebbe mettere a rischio il futuro del programma.

Tace Alessia Marcuzzi, nessun commento sui social, nessuna intervista. Ore frentiche e clima infuocato a Cologno Monzese: questa volta, assicurano in molti, la decisione sarebbe arrivata proprio da Piersilvio Berlusconi. Aria di repulisti dopo il caso che ha imbarazzato i vertici, per quanto trasmesso ma anche per i risultati deludenti del reality, molti punti sotto rispetto allo scorso anno.

Dagospia in serata svela che al debutto di “Live Non è la D’Urso“, in partenza mercoledì 13 marzo su Canale 5, era prevista proprio l’ospitata di Fabrizio Corona. Stando alle nostre fonti l’ipotesi sarebbe stata archiviata dopo le polemiche delle ultime ore. Scivoloni che da quelle parti non vorrebbero più vedere, difficile proseguire così ma è necessario portare a termine l’edizione per poi iniziare una riflessione generale. Il reality di Canale 5 potrebbe infatti ricevere uno stop e finire in soffitta per un po’.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Daniele Nardi e Tom Ballard, “due sagome individuate sul Nanga Parbat”

prev
Articolo Successivo

Carolee Schneemann, è morta la performer regina della body art

next