1986 – Eros Ramazzotti

Che cosa ci si può aspettare da un festival che nel 1983 quasi neanche si accorge di un capolavoro come Vita spericolata di Vasco Rossi? Che fa lavorare le giurie soltanto per le “giovani promesse” (in gara con una sezione ad hoc dal 1984) mentre per i big si affida al Totip? Pochino, e infatti vincono Al Bano e Romina (Ci sarà, 1984) e i Ricchi e Poveri (Se m’innamoro, 1985). Scossone nel 1986 con la vittoria di Eros Ramazzotti, romano della borgata di Cinecittà, 23 anni: Adesso tu arriva dopo la vittoria del 1984 tra i giovani (Terra promessa) e un buon piazzamento nel 1985 (Una storia importante), incoronando un divo pop da globalizzazione imminente, buono anche per l’export. Per il resto, molto colore e poca sostanza: gli operai dell’Italsider sul palco, il pancione (finto) di Loredana Bertè, la mise da geisha di Patty Pravo, il vedo-non vedo di Anna Oxa, le polemiche sul playback, Fiordaliso che non vuole mica la luna, Mannoia che spiega come si cambia per non morire, Zucchero ultimo con le sue donne (du-du-du) in cerca di guai, Renzo Arbore secondo nell’86 con la goliardata Il clarinetto.

Sanremo 2019, breve storia (pettegola quanto basta) del festival dal 1983 al 2014

AVANTI

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Fabrizio Frizzi oggi avrebbe compiuto 61 anni: il messaggio commosso di Rita Dalla Chiesa

next
Articolo Successivo

Ragù di scoiattolo al ristorante: sui social scoppia la polemica ma per il Guardian è “la carne più sostenibile”

next