“Ancora non abbiamo deciso la data ma ci sposeremo in primavera“. Ad annunciarlo è Lando Buzzanca, il celebre attore simbolo della commedia all’italiana, che convolerà a nozze con l’attrice e giornalista Francesca Della Valle. 83 anni lui, 43 lei, la differenza d’età non li preoccupa: “Non li sentiamo – ha spiegato la Della Valle al settimanale Diva e Donna – siamo due bambini, c’è una grande complicità su tutti i fronti. L’ho presentato anche ai miei. È riuscito a emozionare mia mamma, una lady di ferro. Questa energia che lui emana ha conquistato anche mio padre”. Per ora però, non dormono insieme: “Solo dopo il matrimonio, io sono della vecchia guardia…”, ha detto Buzzanca.

Il loro sarà un matrimonio diviso tra Roma e la Puglia, poi il viaggio di nozze che ancora non hanno programmato: “Voglio fare una crociera, lo porterò a Malta, ci tiene tanto Lando a conoscere la mia seconda terra. Non c’è mai stato – ha aggiunto la Della Valle -. Nulla ci divide, solo una cosa. Io amo il cibo giapponese e lui no. Mon dieu! E’ una tragedia”. Oltre alle nozze, hanno in programma anche alcuni progetti televisivi insieme: “Abbiamo una sit com nel cassetto con tanto di progetto e puntata pilota. Si chiama Casa Buzzanca. Racconta di noi, del nostro amore”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Palermo, va in Comune per rinnovare la carta d’identità ma gli rispondono: “Non può, lei è morto 5 anni fa”

next
Articolo Successivo

Alessandro Magno fu sepolto vivo: colpito da una sindrome paralizzante, morì dopo sei giorni dalla tumulazione

next