Circa 95,6 milioni: secondo quanto emerge dai dati di Focus2Move, tante sono le nuove auto immatricolate nel mondo nel 2018, inclusi i pick-up leggeri. Già, ma quali sono i modelli di maggior successo? Sul gradino più alto del podio sale la Toyota Corolla, che già guidava la classifica nel 2017: rispetto allo scorso anno però, complice anche la vecchiaia della serie attuale, le vendite sono scese dell’1,7% a 1.181.445 unità.

Piazza d’argento per i pick-up F-Series di Ford, capitanati dalla F-150: si tratta dei cassonati più amati negli USA e rispetto all’anno precedente hanno registrato un +0,4% e 1.080.757 esemplari venduti. Gradino più basso del podio per Toyota RAV4, la suv più apprezzata del pianeta, in crescita del 3,6% a 837.624 pezzi immatricolati. Medaglia di legno per un’altra giapponese, la Honda Civic: 823.169 unità e +0,7%.

L’automobile di progettazione europea col miglior piazzamento nel ranking è la Volkswagen Tiguan, in quinta posizione: rispetto al 2017 le immatricolazioni sono incrementate dell’8,6% a 791.275 unità. Ma per una VW che ride, ce n’è una che piange (si fa per dire): è la Golf, sesta in assoluto. Il modello più famoso del colosso tedesco ha perso tre posizioni rispetto allo scorso anno, facendo segnare un vendite inferiori del 10,3% e 789.519 esemplari immatricolati: colpa dell’età avanzata della generazione attuale, pronta a essere rimpiazzata nei prossimi mesi.

Perde una posizione pure la Honda CR-V: è settima, con un calo dell’1,5% e 747.646 pezzi. Molto bene, invece, la Volkswagen Polo: +11,3% e 725.643 unità; numeri che le permettono di salire due gradini nella classifica e che la rendono la compatta di maggior successo nella sua classe . Nono posto per la Toyota Camry, un classico della produzione nipponica: +3,8% e 661.383 unità vendute. Chiude la top ten un altro peso massimo, la Chevrolet Silverado, fiore all’occhiello della GM: guadagna due posizioni sul 2017, nonostante un calo dell’1,4% nelle vendite, a quota 651.090 unità.

L’americana l’ha spuntata per un soffio sulla Hyundai Elantra: la coreana, infatti, ha totalizzato 650.803 immatricolazioni, in crescita del 3,3%. Per vedere un’auto di FCA bisogna guardare il 12° piazzamento, dove siedono le pick-up di Ram, il marchio scorporato di Dodge che si occupa di cassonati e veicoli commerciali: 624.846 pezzi e un +3,9%.

Tuttavia, il gruppo italoamericano è anche quello dotato del modello che più di tutti è cresciuto nel 2018: si tratta della Jeep Compass, forte di un +57,6% rispetto al 2017 (è passata da 261.142 a 411.563 immatricolazioni). Un dato che le vale il 30° posto in classifica. Purtroppo, però, non esiste alcun modello di una marca italiana tra le prime 100 auto più vendute al mondo, nonostante il computo includa pure marchi di prestigio come BMW e Mercedes: segno che, attualmente, le aspettative commerciali di FCA si reggono soprattutto sulle performance del braccio americano dell’azienda (cioè Jeep e Ram).