A due settimane dal debutto della 69° edizione del Festival di Sanremo fioccano notizie e polemiche. Anche quest’anno la gara si arricchirà con la serata dedicata ai duetti, quella del venerdì tra novità e ritorni sul palco dell’Ariston. I vincitori dello scorso anno Ermal Meta e Fabrizio Moro duetteranno rispettivamente con Simone Cristicchi e Ultimo. Manuel Agnelli affiancherà Daniele Silvestri mentre l’etoile Eleonora Abbagnato e Bungaro, lo scorso anno in gara con Ornella Vanoni, saranno sul palco con Francesca Renga. Duetto con Syria per Anna Tatangelo, Loredana Bertè si affiderà a Irene Grandi.

Non solo cantanti, Beppe Fiorello intonerà “L’ultimo ostacolo” con Paola Turci mentre Neri Marcorè si esibirà con Nek in “Mi farò trovare pronto”. Brunori Sas per gli Zen Circus, Rocco Hunt per i BoomDaBash, Guè Pequeno con Mahmood e per concludere Paolo Jannacci con Enrico Nigiotti. Mancano all’appello dodici duetti che saranno resi noti nei prossimi giorni. A margine dell’appuntamento con la stampa per l’ascolto dei brani Claudio Baglioni ha ufficializzato anche i conduttori del Prima Festival, in onda dal red carpet dell’Ariston dal 4 al 9 febbraio.

Saranno gli attori Simone Montedoro e Anna Ferzetti, quest’ultima moglie di Pierfrancesco Favino, conduttore dell’edizione 2018 del Festival. Agli ospiti già annunciati si aggiungeranno anche Eros Ramazzotti e Luis Fonsi, famoso per la hit Despacito, come anticipato dal sito di Davide Maggio la loro presenza è prevista per sabato 9 febbraio quando dovrebbero esibirsi in duetto sulle note di “Per le strade una canzone”. Come tradizione anche questa volta si è accesa la polemica sui compensi dei conduttori, secondo il Corriere della sera di 700 mila euro per Baglioni, 450 mila euro per Bisio e 350 mila per Virginia Raffaele, per gli ultimi due con la volontà di ritoccarli al ribasso.

La Rai in una nota stampa ha smentito le cifre riguardanti il direttore artistico parlando di un compenso di 585 mila euro. Intanto Fiorello è sceso in campo per difendere i colleghi: “Perché i giornali e la gente si indignano con i conduttori del Festival di Sanremo Claudio Baglioni, Claudio Bisio e Virginia Raffaele per i compensi? E perché non ci si indigna allo stesso modo verso i delinquenti che rapinano, per quelli che non pagano le tasse (e quindi rubano soldi ai contribuenti) o per i politici che mangiano con le mazzette sulle opere pubbliche?”.

Lo showman siciliano ha poi aggiunto: “Se Baglioni porta tantissimi soldi alla Rai, come ha già dimostrato l’anno scorso, guadagna questo […] A quelli che si indignano, vorrei dire che Baglioni ha una carriera di anni e anni. Tutti i personaggi partono da zero e poi alcuni ce la fanno […] L’artista lo fai se hai talento, come Baglioni, Bisio e Raffaele che oggi guadagnano soldi, mica li rubano. Ma vengono messi sulla pubblica piazza e martoriati, vituperati, lapidati dalla gente che guarda e si indigna”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Mara Maionchi ed Enrico Nigiotti firmano i bigliettini dei Baci Perugina. Lei: “Un bacio è la virgola rosa tra le parole: ciao, io esco”

prev
Articolo Successivo

Kesha, la popstar si mostra senza trucco e invita ad accettarsi. Dopo Vanessa Incontrada (“attaccata” per via di questa scelta), in tante scelgono un look naturale

next