La Svezia compie un altro passo verso l’obiettivo di diventare il primo paese scandinavo “libero” da fumo entro il 2025. È stata approvata infatti, dal Parlamento svedese (Riksgaden), una nuova legge – passata con 142 voti favorevoli e 120 contrari – che estende il divieto di fumo, a partire dal 1 luglio 2019anche ai parchi gioco, alle banchine di attesa dei treni nelle stazioni ferroviarie, nei ristoranti all’aperto e all’ingresso dei luoghi consentiti ai fumatori. Nei bar e nei ristoranti il divieto esiste già dal 2005.

In Svezia il fumo è attualmente consentito in aree fumatori designate nella maggior parte dei luoghi di lavoro e luoghi pubblici. Secondo dati ufficiali nel 2016 solo l’11% dei 10 milioni di svedesi fuma tutti i giorni con regolarità e circa il 10% solo occasionalmente.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Gilet gialli, manifestante investito e ucciso ad Avignone. Appello del governo: “Sabato restate a casa”

prev
Articolo Successivo

Salvini, chiamare terroristi i militanti di Hezbollah è un assist per Israele

next