In molti hanno preso d’assalto le sue pagine social. Perché, secondo loro, parte della responsabilità della tragedia Corinaldo sarebbe sua, della sua musica, dei suoi testi. E di tutti quelli che, come lui, rappresentano il genere “trap”. Sfera Ebbasta ha risposto, come riporta il Corriere della Sera, tatuandosi sei stelline sulla fronte, che siano ben visibili. Sei, come i ragazzi e la giovane mamma che hanno perso la vita nella sera tra il 7 e l’8 dicembre al club Lanterna Azzurra. In molti continuano ad attaccarlo, non solo per la sua musica ma anche perché, in caso fosse mai arrivato al club, sarebbe arrivato a un orario con adatto a dei ragazzini così giovani. Colleghi e fan lo difendono.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da $€ (@sferaebbasta) in data: