L’uragano Michael, definito il “peggiore degli ultimi 100 anni, si è abbattuto sul sud-est degli Stati Uniti causando almeno due morti e lasciando migliaia di persone al buio. Le due vittime sono una bambina di 11 anni, uccisa in Georgia da un albero che si è abbattuto sulla sua abitazione, e un uomo, schiacciato dal tetto della propria casa a Greensboro in Florida, crollato sempre a causa di un tronco caduto. Secondo le stime dell’agenzia meteorologica AccuWeather, si avranno danni per 15 miliardi di dollari.

Secondo un bilancio preliminare, inoltre, Michael ha lasciato senza elettricità 380mila persone. Venti fortissimi sono stati registrati a Panama City e nelle contee circostanti, raggiungendo la velocità di 247 km/h. Dopo essere stato classificato come uragano di 4° categoria, sulle cinque previste dalla scala Saffir-Simpson che ne misura l’intensità, il centro Nazionale per gli uragani oggi lo ha declassato a tempesta tropicale.

Il ciclone, passando sopra l’america centrale, aveva già lasciato dietro di sé 13 vittime tra El Salvador, Honduras e Nicaragua. Un’emergenza annunciata nei giorni scorsi sia dalle autorità locali che dal governatore della Florida che già il 9 ottobre aveva obbligato 100mila cittadini a lasciare le proprie abitazioni.

Anche il presidente Donald Trump ha commentato la situazione via Twitter ringraziando il Fema, l’ente federale per la gestione delle emergenze.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Maiorca, anche Rafael Nadal spala il fango dopo l’ondata di maltempo che ha colpito la Spagna

prev
Articolo Successivo

Turchia, liberato l’attivista italiano Castellotti fermato 7 giorni fa. L’amica: “Nessun provvedimento di espulsione”

next