Tina e Gemma, il nuovo scontro. A Uomini e Donne, il date show di Maria De Filippi in onda su Canale 5, in maniera sistematica da anni l’opinionista e la dama del trono over litigano, si insultano, escono dallo studio. La Galgani piange e si dispera per la sua vita sentimentale che non le regala gioie “serie e definitive”, ma numerosi e travagliati flirt, mentre la Cipollari regala parodie e stroncature alle nuove avventure della signora torinese.

Nella puntata in onda martedì 9 ottobre si sono nuovamente “azzuffate” per colpa della mummia, il pupazzo che da tempo la vamp porta in studio per ricordare la somiglianza, a suo dire, con l’ex fidanzata di Giorgio Manetti. Questa volta però la Galgani non ci sta: “Sembri uno spavantapasseri”, “Ma ti sei guardata? Mettete uno specchio in studio”, replica Tina che protegge fisicamente la mummia dalla dama. Tra le due inizia una sorta di collutazione, l’opinionista la spinge pian piano verso il muro.

“Ah, qualcuno che mi metto al muro”, commenta Gemma che poi si lamenta per i dolori. “Maria va a finire male“, minaccia la Cipollari che non molla e la spinge fuori dallo studio con la De Filippi costretta a intervenire. “Ma cosa fate? Ma cosa fate?“, dice la conduttrice mentre raggiunge con il sorriso le due signore per riportare la calma. Le due nemiche avevano siglato una pace alla fine della scorsa stagione ma l’accordo è durato quanto un gatto in tangenziale. Le liti e i siparietti sono presto ricominciati. Veri o finti? Simpatici o alla lunga fastidiosi? Dalle parti di Uomini e Donne nemmeno se lo chiedono, gli ascolti volano e il pubblico di Canale 5 accetta di buon grado sospendendo il giudizio ma alzando il volume della tv.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Crozza a Fazio: “Sei uno dei grandi nemici di Salvini con Macron, Merkel e una dozzina di Paesi europei. Ti odia come Stato sovrano”

prev
Articolo Successivo

Temptation Island Vip, grande successo per l’ultima puntata. E Simona Ventura si ritrova vera superstar

next