Sono state le indagini su un omicidio, quello del pregiudicato Giambattista Notarangelo, ucciso con colpi di arma da fuoco nelle campagne di Vieste in un agguato il 6 aprile scorso, ad aver consentito agli investigatori di accertare l’esistenza di un fiorente traffico di sostanze stupefacenti proveniente dall’Albania messo in atto con metodi mafiosi e di procedere agli arresti di sette persone, tutte presunte affiliate al clan capeggiato dal boss viestano Girolamo Perna. L’operazione è stata condotta dalle squadre mobili di Foggia e Bari e dallo Sco di Roma e coordinata dalla Dda di Bari.
Gli arrestati sono: Claudio Iannoli, di 28 anni, e il fratello Giovanni, di 32 anni, considerati elementi di spicco al vertice dell’organizzazione criminale di stampo mafioso con a capo Girolamo Perna; Giovannantonio Cariglia, di 22 anni; Stefan Cealicu, di 53 anni; Raffaele Giorgio Prencipe, di 34 anni; Carmine Romano, di 48 anni; e Giuseppe Stramacchia, di 32 anni.
La Dda di Bari ha contestato all’intera organizzazione criminale l’associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e porto di numerose armi da sparo, con l’aggravante della mafiosità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salento, due fermi per l’omicidio del 22enne freddato con colpo alla tempia. Procura: “Basta droga, arrichisce mafia”

next