Onestamente non capisco il senso dell’accusa che Salvini rivolge alla magistratura per il caso della nave Diciotti. Non la capisco perché mi sembra che attenui il senso politico di quello che egli ha fatto. Salvini, con moto machiavellico (voluto o meno), ha cercato lo scontro con l’Unione europea sul tema dei migranti forzando lo sbarco della Diciotti. Il senso machiavellico dell’operazione è stato quello di trattenere i migranti e costringere gli altri paesi a mantenere i patti. Ciò non è avvenuto come ben sappiamo e Salvini ha potuto dimostrare come alla Ue non interessi alcunché dei migranti.

Ora, che la forzatura ci sia stata è innegabile sul piano politico. Se un magistrato vuole verificare la forzatura contra legem mi sembra legittimo e se fossi in Salvini non avrei da obiettare alcunché visto che lui stesso lo aveva detto.

P.s.:. Nel video dico anche che ora sarò ben lieto di vedere la magistratura in prima linea contro lo sfruttamento di questi immigrati nella catena dell’occupazione, per effetto della quale le retribuzioni si sono ridotte a mancette.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Ponte Morandi, Toninelli: “Il crollo di Genova non è tragica casualità. Convenzioni? Montagne di profitti e leggi sbagliate”

next
Articolo Successivo

Ponte Morandi, Toninelli: “In Italia privatizzazioni senza mercato e concorrenza. Esistono altri modelli in Europa”

next