Quando abbiamo scritto Il Male Minore feat Caparezza, brano uscito prima delle elezioni e che anticipa l’uscita del nostro nuovo album, non ci saremmo mai immaginati un simile scenario politico. Ci piaceva l’idea di scherzare sul fatalismo degli italiani che continuamente ci porta a scegliere per il male minore e quindi a sopportare le peggiori ingiustizie. Un male che alla fine cronicizzandosi è finito per diventare il vero male di questo paese come testimonia questo governo a trazione Lega, che sta alimentando e legittimando l’odio in tutte le sue declinazioni, con la complicità del Movimento 5 stelle che ha sulla coscienza l’aver affidato l’Italia in mano a un razzista fascista. E purtroppo come diceva Hannah Arendt: “Chi sceglie il male minore dimentica rapidamente di aver scelto a favore di un male”.

Per l’occasione vogliamo condividere con voi un post che sottoscriviamo dell’amico scrittore Luca Delgado:

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Onirica remember, una serata per celebrare l’anima alternativa di Parma

prev
Articolo Successivo

51 anni fa l’addio a John Coltrane, per ricordarlo ecco Both Directions at Once: The Lost Album

next