Almeno 24 persone sono morte e altre 73 sono rimaste ferite in seguito al deragliamento di un treno passeggeri nella provincia di Tekirdag, nel nord-ovest della Turchia. Lo ha riferito il vice primo ministro turco, Recep Akdag, citato dall’agenzia di stampa “Anadolu”. Il convoglio, diretto da Edirne a Istanbul, era partito alle 15:45 locali con 362 persone a bordo. Secondo fonti del ministero dei Trasporti, i vagoni usciti dai binari sono 5 su 6. Secondo Cnn Turk sul posto sono arrivate molte ambulanze. Il treno è uscito dai binari in una zona rurale nel distretto di Corlu. Il governatore locale, Mehmet Ceylan, ha spiegato che i feriti sono stati elitrasportati in ospedale.

Il governatore di Tekirdag, ha dichiarato inoltre che l’incidente è stato causato dalle forti piogge nella regione. Successivamente il ministero dei Trasporti ha confermato che la causa del deragliamento è stato uno smottamento provocato dalle piogge torrenziali. La zona dove si è verificato l’incidente appare molto fangosa a causa di recenti forti piogge. Le condizioni rendono inoltre difficoltose le operazioni di soccorso. Il presidente Recep Tayyip Erdogan e il premier Binali Yildirim sono costantemente informati della situazione dalle autorità locali e seguono la vicenda.

 

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili