E’ il brano simbolo delle lotte partigiane e ora ha una versione remix pronta per essere riprodotta nelle discoteche di tutto il mondo. A realizzarla è stato Steve Aoki, popolare dj che insieme a un duo italiano Marnik ha pensato a questa rivisitazione del popolare canto antifascista. E la cosa ha fatto letteralmente infuriare gli utenti di Twitter che sostengono di essere di fronte a uno “scempio”, una “mancanza di rispetto”, una “vergogna”. Il brano, che era già stato usato nella serie tv spagnola La Casa di Carta, è disponibile su Spofity ma non in Italia.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Elena Santarelli condivide la storia del piccolo Regis, conosciuto in ospedale: “Ti auguro il meglio, arriverà questo giorno anche per noi”

prev
Articolo Successivo

Noemi Carrozza, morta la campionessa di nuoto sincronizzato: aveva 21 anni

next