Un nuovo controller utilizzabile per tutti, comprese le persone con rilevanti disabilità motorie. Anche i disabili gravi potranno giocare in single player o sfidare i propri amici grazie ad un innovativo sistema di controller per videogames accessibile a tutti. Il progetto è opera della Microsoft che ha annunciato l’arrivo del nuovo XBox Adaptive Controller entro la fine del 2018. Ragazzi e ragazze con disabilità, in particolare con problemi rilevanti nell’uso degli arti superiori, avranno la possibilità di essere protagonisti di partite di calcio, gare automobilistiche, oltre che combattimenti virtuali e giochi di ruolo firmati Xbox.

Il nuovo controller dell’azienda statunitense fondata da Bill Gates e Paul G. Allen è costituito da due grandi pulsanti programmabili di colore nero e la bellezza di 19 jack che possono essere connessi ad altri comandi per joystick di vario tipo, consentendo un utilizzo più agevole per tutti. Il costo del nuovo controller si aggira su una cifra attorno ai 90 euro e sarà compatibile con le console della linea Xbox One e con i PC che utilizzano il sistema operativo Windows 10. “Ognuno potrà essere in grado di customizzare l’interfaccia degli Adaptive Controller come meglio crede”, ha spiegato Solomon Romney, a capo della squadra tecnica che studia e analizza la serie di dati che riguardano l’apprendimento dei comandi per Microsoft.

Solomon è nato senza le dita della mano sinistra e ha sempre sognato di arrivare alla realizzazione di un modo inclusivo per permettere a persone come lui di divertirsi con i videogames. “Se voglio usare un gioco utilizzando anche solo i piedi, ad esempio, ora posso farlo. Posso pure programmare il sistema in maniera tale che risponda ai comandi effettuati con una qualsiasi parte del corpo – aggiunge Romney – con un settaggio semplice e alla portata di un pubblico sempre più esteso”. L’XBox Adaptive Controller consente anche di collegare e scollegare accessori tramite ingressi Usb, come cuffie, mouse e joystick compatibili. “Sono anni che aspetto l’arrivo di una nuova tecnologia che possa consentirmi di giocare in piena autonomia. Ho visto il video di presentazione dell’XBox Adaptive e non vedo l’ora di provare questa nuova modalità di gioco”, dice a ilfattoquotidiano.it Pasquale, ragazzo appassionato di informatica e con una grave malattia genetica neurologica che gli impedisce, tra le altre cose, di muovere quasi del tutto entrambe le mani.

“Fino ad ora non ho potuto usare i videogiochi della Play Station e della Xbox per l’assenza di dispositivi compatibili con la mia disabilità. Per fortuna, ingegnandomi con l’aiuto di mio padre, fino ad ora sono riuscito a giocare lo stesso ma usando il Pc e utilizzando due mouse normali attraverso una porta Usb collegati al computer. Ma adesso spero di poter trovare dei mouse idonei al nuovo controller perché sarebbe un grande passo in avanti per permettere a persone come me di giocare esattamente come fanno gli altri”.