Tutto quel trash in una sola serata televisiva non si era mai visto prima. Ieri il Grande Fratello 15 ha debuttato con 3.598.000 telespettatori adulanti e il 22,6% di share (un valore “falsato” dalla fine della trasmissione fissata per l’1.40 di notte: una follia). Ma cos’è il trash? Secondo la Treccani, un “orientamento del gusto basato sul recupero, spesso compiaciuto e esibito, di tutto quanto è deteriore, di cattivo gusto, di pessima qualità culturale”. Effettivamente durante la prima puntata tante storie sono state recuperate dai salotti domenicali di Barbara d’Urso e valorizzate all’ennesima potenza.

Come succede per ogni kick-off di reality, la prima puntata è stata piuttosto piatta: lo spazio è stato occupato all’ingresso dei sedici concorrenti che non lascia spazio a chissà quale idea autoriale. Tra i concorrenti, c’è la commessa romana de Roma e c’è la classica sciura milanese di 57 anni. C’è l’italo-senegalese e anche un ex esponente di CasaPound (candidato alle ultime elezioni). Poi una manciata di ex fidanzati di, figli di, parenti di, compagni di. E poi ci sono i super boni (uno già eliminato, gli altri due in nomination) e le super bone, come in un catalogo Postalmarket.

Ma visto che di trash si parla, vediamo quali sono stati i momenti più “spazzatura”.

Grande Fratello 2018, la classifica dei 5 momenti più trash orchestrati da Barbara D’Urso

AVANTI

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La casa di carta è la serie non-inglese più vista della storia su Netflix. E un tweet del Professore fa pensare a un nuovo colpo in programma

next
Articolo Successivo

Grande Fratello 2018: Barbara D’Urso, la Willy Wonka del tubo catodico, e la sua corte di mezzi vip portano a casa il 22,6% di share

next